Questo sito utilizza alcuni tipi di cookie per la navigazione. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne accetti l'utlizzo.

“C’è un tempo per sognare – La storia di Gianni Comino” di P. Castellino

“C’è un tempo per sognare – La storia di Gianni Comino” di P. Castellino

Mercoledì 3 maggio 2017
Cinema Teatro Baretti a Mondovì

Nella serata di mercoledì 3 maggio, alle ore 21 presso il Cinema Teatro Baretti di Mondovì, in collaborazione con la Sezione CAI di Mondovì, verrà presentata la biografia del grande alpinista vicese Gianni Comino, caduto nel Gruppo del Monte Bianco sul finire del febbraio 1980, durate il tentativo di apertura di una linea visionaria. “C’è un tempo per sognare” di Paolo Castellino, verrà anche presentato al Festival di Trento domenica 30 aprile. Edito da IdeaMontagna, non è solo un libro di alpinismo, ma una narrazione più vasta che abbraccia i territori dal Monregalese al Monte Bianco, lambisce molti personaggi locali e non e, soprattutto, racchiude un importante messaggio umano. Come scrive l’autore, “Gianni, col suo modo di essere e di agire, ha rappresentato un grande inno al valore della vita e dell’amicizia”. Durante la serata del 3 maggio verrà proiettato anche un breve cortometraggio con immagini inedite e interverranno alcuni tra i principali compagni di cordata e alpinisti di Gianni con la moderazione di Nanni Villani giornalista e scrittore
L'ingresso è gratuito.


Presentazione Guida Miroglio

Presentazione Guida Miroglio

Venerdì 5 maggio 2017
Sede CAI Mondovì

La storica palestra di arrampicata dei Distretti di Miroglio, anche conosciuta come palestra “Beppino Avagnina”, non ha certo bisogno di presentazioni: qui si respira la storia.
Frequentata fin dagli anni ‘40 ha visto nascere e crescere intere generazioni di alpinisti dal dopoguerra fino ai “climber”  dei giorni nostri.
Tra i nomi illustri che hanno arrampicato a Miroglio non possiamo dimenticare l’accademico monregalese Sandro Comino (per ora l’unico), l’astro dell’arrampicata glaciale Gianni Comino e perfino, in visita, il mitico Gian Carlo Grassi.
naturalmente molte personalità di spicco del CAI Monregalese hanno usufruito del sito nel corso degli anni per i loro allenamenti: Piero Billò, Nando Bruno… (e altri che vuoi eventualmente citare o ricordare).
Qui si sono cimentate le varie generazioni di alpinisti del CAi Monregalese passando per il gruppo del GAM Monregalese fino ai Sassisti della Maudagna Valley.
Nella guida sono presenti le avventure e le testimonianze di chi ha frequentato queste rocce e di come si sia evoluta l’arrampicata fino diventare sportiva ed accedere così anche ai giochi olimpici
La palestra, che ormai non reca più tracce dei vecchi chiodi con cui era stata equipaggiata, è ora stata chiodata ottimamente a spit inox dalle guide alpine (Diego Dho e Matteo Casanova) e, con i suoi oltre 100 itinerari, si presta ottimamente, grazie alla variegata conformazione delle sue strutture quarzitiche, sia per esercitazioni di “sport climbing” che ad un uso didattico anche su itinerari di più lunghezze.
Ad arricchire la già copiosa offerta di itinerari c’è ora un interessante circuito di “bouldering” che, con la possibilità di percorrere circa 150 linee, da vita ad ulteriori possibilità di ricerca e divertimento.
Il tutto è corredato da una descrizione fotografica ed iconografica degli itinerari e arricchita da una rilettura storica della sua scoperta e del suo sviluppo.

La guida è proposta ai soci CAI al prezzo scontato di 15 euro - Per eventuali acquisti rivolgersi al responsabile della biblioteca sezionale Andrea Motta – tel. 338 7650661


Memorial Cocco

Memorial Cocco

Sabato 6 maggio 2017
Mondovicino Outlet Village

La storica palestra di arrampicata dei Distretti di Miroglio, anche conosciuta come palestra “Beppino Avagnina”, non ha certo bisogno di presentazioni: qui si respira la storia.
Frequentata fin dagli anni ‘40 ha visto nascere e crescere intere generazioni di alpinisti dal dopoguerra fino ai “climber”  dei giorni nostri.
Tra i nomi illustri che hanno arrampicato a Miroglio non possiamo dimenticare l’accademico monregalese Sandro Comino (per ora l’unico), l’astro dell’arrampicata glaciale Gianni Comino e perfino, in visita, il mitico Gian Carlo Grassi.
naturalmente molte personalità di spicco del CAI Monregalese hanno usufruito del sito nel corso degli anni per i loro allenamenti: Piero Billò, Nando Bruno… (e altri che vuoi eventualmente citare o ricordare).
Qui si sono cimentate le varie generazioni di alpinisti del CAi Monregalese passando per il gruppo del GAM Monregalese fino ai Sassisti della Maudagna Valley.
Nella guida sono presenti le avventure e le testimonianze di chi ha frequentato queste rocce e di come si sia evoluta l’arrampicata fino diventare sportiva ed accedere così anche ai giochi olimpici
La palestra, che ormai non reca più tracce dei vecchi chiodi con cui era stata equipaggiata, è ora stata chiodata ottimamente a spit inox dalle guide alpine (Diego Dho e Matteo Casanova) e, con i suoi oltre 100 itinerari, si presta ottimamente, grazie alla variegata conformazione delle sue strutture quarzitiche, sia per esercitazioni di “sport climbing” che ad un uso didattico anche su itinerari di più lunghezze.
Ad arricchire la già copiosa offerta di itinerari c’è ora un interessante circuito di “bouldering” che, con la possibilità di percorrere circa 150 linee, da vita ad ulteriori possibilità di ricerca e divertimento.
Il tutto è corredato da una descrizione fotografica ed iconografica degli itinerari e arricchita da una rilettura storica della sua scoperta e del suo sviluppo.

La guida è proposta ai soci CAI al prezzo scontato di 15 euro - Per eventuali acquisti rivolgersi al responsabile della biblioteca sezionale Andrea Motta – tel. 338 7650661

Quale rivista volete? Ditecelo compilando il questionario!

Quale rivista volete? Ditecelo compilando il questionario!

In occasione del traguardo dei 25 anni appena raggiunto dalla rivista edita dalle ALPI DEL SOLE, associazione che riunisce le 14 sezioni del CLUB ALPINO ITALIANO della PROVINCIA DI CUNEO più quelle di CAVOUR e SAVONA, si è deciso di lanciare un sondaggio per tastare il polso dei lettori, per lo più soci CAI, ma anche abbonati privati o acquirenti occasionali; questo perché in cinque lustri i canoni della comunicazione sono completamente cambiati, i modi e i tempi di fruizione anche, e dunque è doveroso da parte nostra cercare di capire che cosa ci si aspetta oggi da una rivista di montagna.

Vi chiediamo perciò qualche minuto del vostro tempo per compilare questo questionario, assolutamente anonimo (cliccare sul link sottostante per accedere al questionario).
E vi ringraziamo in anticipo per la gentile collaborazione.

Vai alla pagina

GeoResQ

GeoResQ

Il Comitato Direttivo Centrale, condividendo la proposta con il Comitato Centrale di Indirizzo e Controllo, ha deciso di offrire a tutti i Soci un importante servizio nell’ambito della sicurezza in montagna.

Dal 1° gennaio 2017, infatti, il sistema GeoResQ, sarà utilizzabile gratuitamente da tutti i Soci del Club Alpino Italiano, in regola con il pagamento della quota associativa annuale senza alcun onere aggiuntivo.

Leggi la circolare
Calendario escusioni

Calendario escusioni

E' online il calendario escursioni 2017

Vai alla pagina

L'Alpinista 2016

L'Alpinista 2016

Alpinismo Giovanile

Alpinismo Giovanile

Tutte le attività del 2017

Vai alla pagina

Essere Socio

Essere Socio

Condizioni, sconti e novità per il 2017

Vai alla pagina

Archivio Biblioteca CAI

Archivio Biblioteca CAI

E' online l'archivio della Biblioteca CAI Mondovì!

Vai alla pagina

E' online l'archivio della Biblioteca

Col mese di  agosto 2015  si è concluso il lavoro di catalogazione dei libri della biblioteca della Sede CAI di Mondovì.

Per la classificazione dei circa 780  libri presenti, si è adottato il sistema decimale Dewey (anche D.D.C, acronimo di Dewey Decimal Classification) che è uno schema di classificazione bibliografica per argomenti, semplificato ed adattato alla realtà della biblioteca della Sede.

Questo lavoro che è durato alcuni mesi, si è potuto portare a termine grazie all’Ing. Franco Baietti che ha messo a disposizione della Sede un software da lui realizzato, molto semplice e pratico da utilizzare che consentirà una facile consultazione dei libri disponibili.

Il lavoro pratico di catalogazione è stato portato avanti con molta pazienza da Anna Massari con il contributo di Irma Bovolo.

Ora l’elenco dei testi disponibili e il regolamento per poter accedere ai libri è anche sul sito, con la possibilità di consultare e stampare le schede dei volumi.

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALL'ARCHIVIO ONLINE

La sistemazione della Biblioteca è certamente un traguardo meritevole che porta prestigio alla Sede considerato il considerevole numero dei libri, tra i quali sono presenti testi che rappresentano la storia della letteratura alpinistica italiana, internazionale e della nostra sezione che sono ormai introvabili e molti di questi  sono stati donati e scritti da alcune figure storiche della nostra sezione quali ad esempio Sandro Comino, Piero Billò e Tonino Vigna.

Nonostante il web sia ormai pieno di siti di montagna dove compaiono le notizie delle imprese alpinistiche in tempo reale e dove ognuno può inserire le proprie “imprese”, la lettura di un buon libro è qualcosa in più perché oltre al presente, ci consente di conoscere la storia dei monti e il pensiero dei pionieri che si sono avventurati su di essi.

La speranza quindi è che l’afflusso alla biblioteca ridiventi un momento importante della vita della nostra sezione e che possa rappresentare uno stimolo alla frequentazione attiva della sede sociale

A. Motta